modena
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
Thursday, 31 July 2014 - 13:28
X
IN CITTA'

'Nessun dorma', sabato 19 la notte bianca di Modena

Il 19 maggio cultura, spettacoli, musica, arte e motori accendono la città. Aperti negozi, musei, monumenti in centro. Il programma ricalca l'edizione precedente
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Anche quest’anno va in scena la la notte bianca modenese, sabato 19 maggio, che è alla sua seconda edizione e coincide con la “Notte europea dei musei”. In programma in decine di spazi del centro storico, e quest’anno anche al Mef, circa cento tra appuntamenti, animazioni e aperture straordinarie sotto il titolo “Nessun dorma”, con la Mille Miglia e le iniziative per “Modena terra di motori”, senza contare un centinaio di iniziative proposte da commercianti e pubblici esercizi tra musica e rinfreschi.

 

“Nella notte di ‘Nessun dorma’ è la città che va in scena e rivela la sua bellezza e la sua vitalità sociale. E' una città aperta, ospitale, affettuosa, una città intelligente e creativa, che favorisce le relazioni e lo star bene insieme. E il motore fondamentale del ‘Nessun dorma’ è la cultura”, spiega l’assessore comunale alla Cultura Roberto Alperoli. “La prima edizione è stata un successo riconosciuto da tutti, con decine di migliaia di persone di ogni età in centro a divertirsi ma anche a scoprire le ricchezze di Modena e ben 24 mila visitatori per i musei in una sola notte. Dunque confermiamo la formula che tanto è piaciuta lo scorso anno, cercando di migliorare ad esempio con più navette per venire gratis in centro”.

 

Anche nel 2012 la lirica farà la sua parte, grazie all’esibizione nell’ex Sant’Agostino degli allievi del Cubec, il centro del bel canto di Mirella Freni, e arie d’opera assieme a canzoni moderne si ascolteranno anche nel chiostro della Delfini.

 

La Banda cittadina Andrea Ferri aprirà ufficialmente le danze alle 20.15 (anche se molte iniziative partono dal pomeriggio) con una parata musicale lungo via Emilia centro, da corso Canalgrande a largo Sant’Agostino. E, sempre in musica, si chiuderà a mezzanotte con un concerto della marching band P-funking, che quest’anno ha aperto il concertone del Primo maggio in piazza San Giovanni a Roma. I musicisti itineranti con le loro sessioni di fiati e tamburi gireranno per strade e piazze dichiarando la chiusura degli eventi e porteranno con sé il pubblico fino a largo Sant’Agostino, epicentro degli eventi che ruotano attorno alla “Notte europea dei musei”, che insieme con “Modena terra di motori” e le sue supercar, moto e auto storiche rappresenta una componente fondamentale della notte bianca.

 

Perché tutti stiano svegli in allegria, all’organizzazione hanno partecipato in tanti: biblioteche, musei, teatri, Università, chiese, associazioni culturali, l’istituto d’arte Venturi, gallerie private; ma anche il mercato Albinelli, aperto fino alle 24, e i negozi e i pubblici esercizi che sceglieranno di non chiudere. Per la notte bianca del 19 maggio sono sospese le ordinanze antialcol in centro storico. Le mescite potranno proseguire fino alle 3 mentre la musica dovrà interrompersi alle 2.

 

Le vie del centro saranno animate da trampolieri, giocolieri, fachiri, mimi, mangiafuoco, teatro itinerante, parate musicali e danzanti. Quest’anno raddoppieranno i buskers, con una ventina di formazioni, scelti tra i protagonisti al festival di Ferrara e a quello modenese del Parco Amendola.

 

Ogni piazza ospiterà attività diverse: piazza Pomposa, piazzale Torti, piazza S. Eufemia, piazza Redecocca, largo Muratori, piazzale Erri, piazza dei Servi, piazza XX settembre, largo S. Francesco, piazzetta S. Giacomo, largo Porta Bologna.

 

Al chiostro all’ex caserma santa Chiara dalle 19 concerti tra classica e jazz, ai Giardini ducali concerto aperitivo, esplorazioni astrali con telescopi e concerto dei gruppi di SentiMo Band, al Tempio un concerto Gospel, al teatro Comunale musica contemporanea, allo Storchi presentazioni e proiezione di film di Cassavetes. Al Museo casa Enzo Ferrari ingresso scontato e jazz nel piazzale con Claudio Messori quartet. Tutti i musei propongono musica, conferenze e visite guidate, mentre chiese e monumenti tra cui la Ghirlandina e il Palazzo comunale saranno aperti.

 

Il programma completo di “Nessun dorma” si può consultare sul sito del Comune (www.comune.modena.it).

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionemodena@ilsitodimodena.it