modena
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
Saturday, 20 September 2014 - 13:53
X
TERREMOTO

Nuova scossa, gravissimi danni. Operai sepolti sotto le macerie

Edifici devastati in tanti comuni della bassa modenese. La Protezione Civile invita a non usare i telefoni cellulari se non in casi d'emergenza
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Alle ore 9:00 di stamane si è registrata una scossa sismica di forte intensità, quasi paragonabile a quella più devastante di domenica 20 maggio. Si tratta di un sisma di magnitudo 5.8, ad una profondità di 10.2 km, che ha avuto come epicentro nuovamente la Bassa Modenese, tra i comuni di Camposanto, Cavezzo, Medolla, Mirandola, San Felice, San Possidonio, San Prospero). Altre scosse più lievi si sono susseguite in rapida successione.

 

La forte intensità del terremoto ha provocato nuovi danni a persone e cose. Le notizie che rimbalzano sui social network – i telefoni cellulari sono in tilt - parlano di almeno una decina di persone ferite, intrappolate sotto le macerie: sarebbero soprattutto operai. Vi sarebbe anche un morto, a San Felice sul Panaro.

 

Gli edifici storici, già danneggiati nella settimana passata, avrebbero riportato altri gravi cedimenti, insieme a capannoni industriali e altre strutture. Gravi danni a Cavezzo, in tutto il paese; crollati il duomo di Mirandola e la chiesa parrocchiale di Camposanto.

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionemodena@ilsitodimodena.it