modena
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
Thursday, 17 April 2014 - 03:08
X
PLAY – OFF SERIE B

Sassuolo – Sampdoria solo 1 – 1, ma è stato un grande Sassuolo

Dominio nero verde, grande cornice di pubblico e tante occasioni sprecate : termina qui la splendida stagione del Sassuolo
Immagine articolo - Il sito d'Italia

 

Remuntada sfiorata. Grande Sassuolo, forse il migliore della stagione quello di ieri sera, ma , nonostante il dominio sulla Samp, non è riuscito a ribaltare il risultato di Marassi. Esce a testa alta, anzi altissima la squadra di Fulvio Pea da questi play – off, passati in vantaggio a Genova e davanti a circa diecimila persone al Braglia hanno messo in grande difficoltà la Sampdoria. Onore al Sassuolo ! Passiamo ora al match.

Come ho scritto in precedenza l’atmosfera al Braglia è quella delle grandi occasioni, diecimila tifosi, di cui quattromila doriani.

Per i nero verdi le cose si mettono male dopo solo otto minuti di gioco : rigore generoso concesso alla Sampdoria. Errore grossolano di Boakye che nel tentativo di recuperar la sfera a Eder lo atterra e Tommasi concede il penalty. Dagli undici metri va Nicola Pozzi che tira al centro, portando in vantaggio i suoi. 0 – 1, Braglia ammutolito.

Il Sassuolo sembra aver accusato il colpo, per qualche minuto va in crisi e sembra in balia dell’avversario, ma la reazione e vicina;  saranno proprio i padroni di casa a fare la partita fino al termine della gara. Per la cronaca Pomini, a parte il rigore subito, nell’arco dei 90 minuti di gioco ha effettuato una sola parata.

Al 27° dopo una bella azione di prima Longhi segna, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco. Niente da fare !

Nella ripresa la musica non cambia; sono sempre i nero verdi a fare la partita e al 60° pareggiano i conti. L’australiano Valeri è stato lanciato in profondità da Sansone sulla sinistra e solo soletto davanti a Da Costa gonfia la rete. Uno a uno e mancano 30 minuti e un goal alla finale.

Il Sassuolo inizia così un vero e proprio assedio alla porta doriana, con svariate occasioni sprecate. La più clamorosa è sicuramente quella al 84° sempre con Valeri, che innescato perfettamente da Troianiello davanti alla porta cicca incredibilmente, la palla arriva a Sansone, tira nuovamente in porta, ma stavolta colpisce un avversario. Incredibile. Ormai manca poco, ma il Sassuolo vuole la finale a tutti i costi e si getta ancora all’attacco. A pochi istanti dal termine della gara punizione ghiotta per Sansone, Pellè devia in angolo, ma non c’è tempo. Finale uno a uno, grande rammarico per il Sassuolo, che ha disputato una grande stagione. Se martedì Eder non avesse pareggiato allo scadere del primo tempo ? Chissà ?!? A fine gara mister Pea ha dichiarato di non aver nessuna recriminazione ed è soddisfatto dell’ottima annata. I suoi ragazzi gli sono stati vicino anche nei momenti difficili ed è questo che caratterizza un gruppo, a parte il tasso tecnico, molto valido per la categoria. Ieri sera hanno dimostrato ancora una volta di poter mettere in difficoltà chiunque e hanno dominato la Sampdoria, grande squadra di una piazza importante, di certo non da serie B. Onore al Sassuolo. Il prossimo anno riproverà sicuramente a coronare il sogno chiamato serie A…

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionemodena@ilsitodimodena.it