modena
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
CRONACA

Droga, scoperti “spacci” in due appartamenti della città

Sant'Eufemia e Viale Verdi: perquisizioni della polizia portano all'arresto di quattro persone. Il commercio si sposta dalle piazze ai locali chiusi, lontano da occhi indiscreti
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Nella mattinata di ieri personale della Squadra Mobile ha svolto un’operazione antidroga per contrastare sia il minuto spaccio che sia la media distribuzione di sostanze stupefacenti in piazza della Pomposa e nella cintura del centro storico. Le retate hanno messo in luce un'evoluzione del commercio di sostanze stupefacenti in città: secondo la Polizia infatti gli spacciatori utilizzano sempre più raramente la “piazza” per le loro attività illecite, adottando diverse modalità di comportamento. In particolare, dopo il contatto con l’acquirente si spostano presso il parco Novi Sad, o in alternativa si recano presso appartamenti ubicati generalmente nel centro della città, dove, poi, vendono le varie sostanze stupefacenti.

 

All’interno di un appartamento in via Sant’Eufemia, gli operatori di Polizia hanno arrestato un cittadino italiano, B.G., nato nel 1970, poiché trovato in possesso di 0,5 grammi di “cocaina”, 0,5 grammi di “hashish”, 50 grammi di sostanza da taglio, materiale per il confezionamento e € 1.300,00 in contanti.

 

Successivamente, in collaborazione con gli agenti del Posto di Polizia Centro, sono stati arrestati, all’interno di un altro appartamento in Viale Verdi, un cittadino italiano, M.W., nato nel 1957 e due cittadini di origine tunisina, B.M., nato nel 1976 e J.K., nato nel 1974, quest’ultimo titolare di un permesso di soggiorno per motivi umanitari. Nell’appartamento sono stati sequestrati 250 grammi di “eroina” del tipo “brown sugar”, oltre a € 2.200,00 in contanti.

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionemodena@ilsitodimodena.it